Avviso Pubblico

Sostegno alla ripresa delle PMI e delle professioni lucane.
Contributo fino al 50% sul tuo investimento.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

Le PMI (micro, piccole e medie imprese), i liberi professionisti che intendono realizzare investimenti in sedi operative ubicate nel territorio della Regione Basilicata e che alla data di inoltro della candidatura telematica siano costituite e attive.

 

SETTORI DI INVESTIMENTO AMMISSIBILI

I settori di investimento ammissibili sono i seguenti:

  • Produzione/Industria;
  • Artigianato (incluso il settore dell’edilizia);
  • Commercio;
  • Turismo;
  • Servizi;
  • Informatica;
  • Trasporti;
  • Attività professionali;
  • Sociale;
  • Servizi alla persona;
  • Intrattenimento e benessere.

QUANTO FINANZIANO?

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in c / impianti. L’intensità massima di aiuto è pari al 50% dei costi ammessi. Il contributo concedibile non potrà superare € 100.000.

 

QUALI SONO LE SPESE AMMISSIBILI?

Sono ammissibili ad agevolazioni le spese, strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività e al programma di investimento candidato, sostenute a partire dalla data di pubblicazione sul BUR dell’Avviso e pertanto dal 5 ottobre 2020, relative a:

  • Investimenti in beni strumentali materiali:
    • macchinari, impianti, attrezzature varie, arredi, hardware;
    • mezzi di trasporto (immatricolati come autocarri cassonati/furgonati).
    • spese di ristrutturazione
  • Investimenti in beni strumentali immateriali:
    • programmi informatici, licenze e Know-How;
    • spese connesse all’acquisizione di certificazioni;
    • acquisizione di consulenze informatiche e specialistiche.
  • Spese per la redazione della domanda, l’assistenza alla realizzazione del progetto candidato e la perizia giurata candidato nel limite del 3% degli investimenti ammessi ad agevolazione in beni strumentali (materiali e immateriali).

 

QUANDO E’ POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA?

Lo sportello per la presentazione delle domande sarà aperto a partire dalle ore 8.00 del giorno 02/11/2020 e fino alle ore 18.00 del giorno 22/12/2020, salvo proroghe.

 

DOCUMENTI RICHIESTI

  1. Visura camerale aggiornata dell’impresa (ovvero modello Agenzia delle Entrate di denuncia attività per le professioni)
  2. Copia del documento di riconoscimento e codice fiscale del legale rappresentante/titolare
  3. Computo metrico, relazione tecnica ed eleaborati grafici (ove presenti opera murarie nel programma d’investimento)
  4. Copia dei preventivi d’investimento
  5. Copia dell’ultimo bilancio approvato / ultima dichiarazione dei redditi dell’impresa
  6. Firma digitale del legale rappresentante/titolare
  7. Copia del titolo di disponibilità dell’immobile complete di visura catastale